CARI AMICI,
Mi scuso con tutti voi, per il lungo silenzio, ma ..il lavoro è stato veramente “forzato”.
Neanche un minuto di tempo per scrivere, a volte fino alle 10 di sera le riunioni da me.
Anche i poveri malgasci responsabili delle scuole e delle costruzioni “esauriti” dal lavoro.
Uno mi ha detto “ma lo sai che tu sei la sola Vazha che lavora anche di domenica!
Ma ora…..luglio agosto e settembre!
LA SCUOLA SECONDARIA E’ UNA REALTA’.
Come prevedevo nell’aggiornamento di Giugno, il 10 Luglio abbiamo effettivamente cominciato la costruzione della SCUOLA SECONDARIA SUPERIOREComunitaria
Nel villaggio di Ambondrona, di fronte alla grandissima scuola primaria, il progetto della costruzione della scuola secondaria…per la forte energia positiva di Nosy Be, si è addirittura ampliato !!
Una mattina è venuto da me il “futuro Direttore”(che ha studiato a Tana e ha un curriculum di tre pagine di studio: filosofia, pedagogia, sociologia…) e mi ha chiesto se poteva andare a vivere vicino alla scuola. Gli sarebbe piaciuto restare concentrato sui libri….(gli faceva piacere chiaramente avere una casa). Non mi è sembrato vero! Benissimo! Ho fatto subito trasformare ed ampliare la costruzione già in atto.
Abbiamo adesso così due corpi, tutti i muri in cemento bianco e tetto di “satrana” (vi arriveranno le foto) Il primo formato dal BUREAU del Direttore, la BIBLIOTECA, e la CASA del Direttore, con saloncino, stanza da letto , bagno e cucina. Poi le toilettes per la scuola.
L’altro corpo è formato dalle aule della scuola, ogni aula è di m. 9,00 per 7,50.I ragazzi iscritti per ora sono 104.
Settembre 2007 – Inaugurazione


Agosto 2007 – Lavori quasi conclusi


Luglio 2007 – Lavori in corso


L’8 settembre Giornata mondiale dell’alfabetizzazione, presso Ambondrona, inaugurazione della Scuola Secondaria Comunitaria.Sono intervenute tutte le autorità: il Sottoprefetto(nuovo),il Procuratore, il Sindaco, il Re dei Sakalava, il Capo della Circoscrizione scolastica (Cisco). Erano presenti i dottori dell’ospedale, molti Fokontani e i professori.
Dopo l’alzabandiera e l’inno malgascio cantato da tutti, ci sono stati i discorsi delle varie autorità e TUTTI hanno ringraziato non solo Manina per tutto quello che fa nell’isola(il tutto ripreso dalla tv locale e da tre giornalisti per la radio), ma anche tutti gli Italiani che l’aiutano e collaborano con lei in questo grande progetto !!!!!!!!!
Quindi un GRAZIE a tutti voi ufficialmente anche da parte delle autorità malgasce di nosy be!!Poi taglio del nastro per gli edifici nuovi.
Come vedete in soli 2 mesi una grande costruzione. Spero proprio che gli Italiani che sono venuti a fotografare le scuole vi manderanno le foto, come promesso! Sono bellissime!

Oggi, 10 settembre le scuole sono cominciate!

Le strade si sono riempite di grembiulini rossi e di bambini sereni e felici di andare a scuola!!
E al passaggio della mia macchina un bellissimo e lungo coro per tutte le strade del solito CIAO MANINA , a cui mi dovrei essere abituata, ma che mi continua a riempire il cuore di gioia e mi ricompensa di tutte le fatiche!! Ma in tutto questo abbiamo lavorato, come al solito anche per

COSTRUZIONI DI NUOVE SCUOLE ALLA GRANDE TERRE (MAD)

Sono cominciate 14 scuole nuove alla Grande Terre. Alcune sono la continuazione di quelle già esistenti (per es. una terza elem. dove c’era fino alla seconda etc etc), altre ex novo, in genere scuole materne. L’ultima, a Sambava!|! Lontanissimo!!
Inoltre a Nosy Faly altre 3 scuole nuove

A NOSY BE RIPARAZIONE DI 14 SCUOLE NUOVE

Abbiamo rifatto tutti i tetti e i muri. Tra i cicloni di quest’anno e col tempo che ha consumato la ravinala e la falafa…un lavoro enorme e..non è ancora finito

COSTRUZIONE DI 11 SCUOLE NUOVE

Insomma le solite TRENTA SCUOLE NUOVE
Facendo il calcolo che per ogni classe ci sono 60 bambini (ancora 1800 “bambini buoni”, cechi ciara), quindi da 9.000 bambini dell’anno scorso, superiamo i 10.000 bambini quest’anno!
Auguri a tutti noi!!! Bravissimi!!!!!!!!!

Per quanto riguarda la Sanità

Nei nostri due dispensari abbiamo organizzato le CIRCONCISIONI, COME L’ANNO SCORSO.(circa 500 bambini). Con anestesia e fili di sutura, non si è ammalato neanche un bambino! Con

4 ottici venuti dall’Italia …Abbiamo organizzato visite per 7 giorni (3 giorni a casa mia e 4 ad hell-ville all’asilo-nido) e hanno ricevuto gli occhiali più di 700 persone.E’ stata una bella collaborazione e si è lavorato in grande serenità. Questo mi esime dal dare gli occhiali ancora ogni mercoledì, che era una grande fatica per me! Un grazie agli ottici!

ASSISTENZA SOCIALE

Nella casa dei vecchi e dei paraplegici è entrato un altro anziano e una donna con 2 bambini che non aveva più casa né come vivere. Ora è quest’ultima a cucinare e a pensare alla casa dei vecchi e così i figli vanno nelle nostre scuole e lei guadagna anche qualcosa, oltre ad aver trovato un tetto, un letto e un pasto assicurato a lei e ai suoi figli.
Abbiamo ancora 4 case da costruire per 4 persone con la casa distrutta dall’incendio delle canne da zucchero, che i giovani continuano a fare , anche se oramai è inutile. Una paraplegica, con la sua sedia a rotelle, è venuta da Ambanja (col bateau), per chiedermi di aggiustarle la casa scoperchiata ed aperta dal secondo ciclone di quest’anno(ce ne sono stati 15), finora nessuno l’ha aiutata e lei si preoccupa della prossima stagione delle piogge! Ho già incaricato il mio responsabile!
Con la prossima luna nasceranno molti bambini e quindi richieste di corredino in continuazione!
I bambini che vengono a prendere il latte il lunedì sono diventati 34.
Pensate che oggi era il 10, giorno del riso (più di 200 persone anziane), distribuito 40 sacchi da kg50, ma era anche lunedì giorno del latte…ed era anche il primo giorno di scuola, con bambini nuovi e maestre nuove.
Ho avuto la casa invasa per tutta la giornata, (ho le ossa a pezzi!, non lo dite a nessuno!) Va tutto bene!!!
Solo che vi lascio qui e vado a buttarmi su letto (delicatamente) perché ho le ossa rotte; (non lo dite a nessuno) all’inaugurazione, poco prima di entrare nei vialetti della scuola, sono caduta stesa lunga a terra: avevo il naso che mi sanguinava, rotto sull’osso, i pantaloni leggermente sporchi di terra e sangue, le ginocchia che gonfiatesi subito per la botta non mi facevano quasi camminare, ma io alzatami, fingendo un” niente niente…”con un piccolo fazzolettino bagnato, imperterrita con un grande sorriso (e un dolore pazzesco) sono andata a sedermi vicino al nuovo sottoprefetto e al procuratore che erano già là, scusandomi per il ritardo.
Ho detto poi, scherzando, ai dottori presenti che mi aspettassero il giorno dopo in ospedale !

Invece alla fine siamo andati tutti (60 persone) a mangiare in un ristorante lì accanto, con un pranzo perfetto organizzato da me, la sera precedente, tanto per non cambiare!Vi saluto, avrei tante cosa anche da dire ma devo andare a mettere un po’ di crema sulle ginocchia piene di lividi!

Un bacio.
Manina

Lascia un commento

Newsletter

Resta sempre aggiornato.








    Effettua una donazione

    IBAN

    IT 11W0306909606100000104159

    CODICE FISCALE

    97419350588

    info@bambinidimanina.net

    +(39) 333 8655053

    Sede legale:
    Via Virgilio 38, 00193 Roma

    Aiutami a raccogliere fondi per intraprendere nuovi progetti di solidarietà e rendere più agevole il mantenimento delle attività esistenti, per partecipare ad iniziative di beneficenza già avviate. 

    Seguici anche su

    2022 – Associazione Onlus in Africa I Bambini di Manina del Madagascar

    Creato con amore da Brain Computing SpA