Video 
Nosy Be
 

"Missione Madagascar", di Marcello Greco e Mario Rossi - TG3 Agenda del mondo

Articolo sul Wall Street International del 21 luglio 2012

Articolo sul
Wall Street International del 9 agosto 2012

Articolo sull' Unità del 28-11-2012

"..Non ero andata a fare la missionaria, cercavo un luogo per scrivere e pescare, volevo fare il punto della mia vita. era il dicembre del ’97, vacanze di Natale, Nosy Be, isola grande, a nord ovest del Madagascar, nel canale del Mozambico, è il posto dove ho scelto di vivere”

Il nome Manina, difficilmente spiegabile in Italia, in malgascio significa “nostalgia di una persona lontana”. Nostalgia è quello che provano gli abitanti, quando lei si allontana dall’isola, nostalgia è ciò che sente Manina per Nosy Be quando è in Italia. 

Camminare per le strade di Nosy Be al fianco di Manina, significa essere sommersi da un’ondata di “Ciao Manina!”. Non è un saluto è un grido, che tutti le rivolgono accompagnato da un sorriso. Questo è il segno più tangibile della loro riconoscenza. Lei non è “Vazah” (che è il nome con cui i malgasci chiamano i bianchi): il popolo malgascio riconosce la sua appartenenza alla propria terra.

Chi_siamo_001.jpg (90136 bytes)  Chi_siamo_002.jpg (60971 bytes)

AdigeWebTV del 25-1-2013

Articolo su l'Unità del 23 marzo 2013

Intervista di Gabriella Facondo su TV2000 del 3 gennaio 2014

Articolo su Kimmikunti del 17 febbraio 2014

6 maggio 2017 Rai 3 Mezzogiorno Italia(da min. 11:30)

TUTTI I VIDEO di YouTube di Manina